SalTo 2017 - Visto dalla Terrazza

Vota questo articolo
(6 Voti)
SalTo 2017 - Visto dalla Terrazza

Si potrebbe chiamare Il Salone dell'Orgoglio di Torino

Diciamocelo senza mezze misure: il tentativo puramente politico, di privare la città di uno dei suoi eventi simbolo si è rivelato un buco nell'acqua colossale.

Oggi è l'ultimo giorno del trentesimo Salone Internazionale del Libro di Torino, ma già dal primo abbiamo assistito ad un successo travolgente, con code di visitatori che affollavano gli ingressi fin dalle ore di apertura e la presenza di tutti quegli editori che si pensava avrebbero disertato optando per la fiera nella città di Expo.

Non nascondo la mia preoccupazione, lo scorso autunno, quando su tutti i giornali si parlava dell'evento milanese. Dopotutto, noi di ElecTo Radio siamo legati al Salone del Libro da quando siamo nati come network e l'idea di non essere presenti all'evento principale della stagione torinese era un incubo dal quale volevamo svegliarci il prima possibile.

Poche settimane fa, la telefonata che ci ha destato come la sveglia la mattina di natale: Turismo Torino e Provincia conferma la loro e la nostra presenza sulla Terrazza Torino, lo storico punto d'osservazione dal quale abbiamo sempre trasmesso, intervistato, riso, scherzato e fatto quel sano casino che una radio giovane deve fare perchè il Salone non è un evento ingessato, ma è cultura a 360 gradi e se leggere è un divertimento, anche il suo evento deve esserlo.

Da stare a casa ad organizzare tutto con l'accelerazione di un razzo spaziale: gadget, palinsesto, allesimento, organizzazione delle interviste e tanto tanto live.

I punti deboli ci sono stati, non nascondiamoci dietro ad un dito, il poco tempo per l'organizzazione non ha consentito ne a noi ne ai nostri ospiti di gestire e coordinare i partner commerciali in modo tale da essere un'attrazione vera e propria del Salone, ma esserci era fondamentale.

Approfitto dello spazio che il blog mi concede per ringraziare gli sponsor che hanno permesso alla Terrazza di essere viva ed offrire agli espoloratori del Salone uno spazio panoramico di relax e divertimento:

Molecola

Langhe e Roero

Somewhere  

Ringrazio tutti gli ospiti che hanno passato con noi qualche momento e hanno condiviso le loro opinioni sul Salone, ci hanno presentato i loro lavori o ci hanno fatto scoprire realtà nuove e curiose.

Il ringraziamento principale, ovviamente, va a tutta la radio e allo staff che anche quest'anno si è fatta un non trascurabile mazzo (linguaggio un po' terra terra ma necessario per rendere l'idea) per coprire 10 ore di diretta al giorno organizzato le interviste, regalato i gadget. Insomma: portato a casa l'evento.

Ci vediamo il prossimo anno perchè fatto 30, si fa 31

 

Letto 965 volte

Lascia un commento

EDITORIALI

  • 1
  • 2