9 COSE CHE ANCORA NON SAI SULLA SESSUALITA' FEMMINILE

Vota questo articolo
(9 Voti)
9 COSE CHE ANCORA NON SAI SULLA SESSUALITA' FEMMINILE

Hai qualche curiosità sulla sessualità femminile che vuoi soddisfare? Abbiamo raccolto 9 curiosità piccanti sulla vita sessuale femminile, alcune più serie e altre più divertenti, tutte molto utili per conoscere il piacere sessuale delle donne e godersi al meglio la propria sessualità.

9 curiosità sulla sessualità femminile che forse non sai e che saresti felice di sapere. Ecco alcuni contributi di sessuologi e ricercatori:

 Secondo David Buss e Cindy Dodson, docenti di psicologia alla Texas University, il seno piccolo è più sensibile alla stimolazione erotica rispetto al seno prosperoso. I seni piccoli, infatti, avendo una superficie meno estesa, hanno le terminazioni nervose più concentrate rispetto ai seni più grandi. Donne con il seno piccolo, ecco un vantaggio a cui non avete mai pensato!

Alcune ricerche americane effettuate presso l’Indiana University, dimostrano che gli anticoncezionali possono inibire il desiderio sessuale femminile. Gli ormoni somministrati, progestinici ed estrogeni, possono avere l’effetto indesiderato di limitare la vita sessuale provocando un calo del desiderio e causando poca lubrificazione, con la conseguente difficoltà a raggiungere l’orgasmo.

La studiosa Elizabeth Lloyd dell’Indiana University ha inoltre riscontrato che solo una piccola percentuale di donne, compresa tra il 15 e il 35%, riesce a raggiungere l’orgasmo senza alcuna stimolazione clitoridea di accompagnamento al rapporto sessuale.

Betty Dodson, sessuologa americana, blogger e scrittrice, nonchè fondatrice di un movimento proattivo verso la sessualità femminile, ci parla di orgasmi multipli. In laboratorio si è raggiunto il record di orgasmi femminili in un’ora: ben 134. La Dodson ci rassicura dicendo che tutte le donne possono raggiungere orgasmi multipli grazie alla pratica e alla stimolazione di zone erogene, come il punto G, che si arrivano a conoscere solo attraverso il tempo e l’esercizio sessuale.

La sessuologa americana, dopo aver confermato la capacità orgasmica della donna superiore a quella dell’uomo, sostiene che  l’orgasmo ha la proprietà di essere un ansiolitico naturale, che contribuisce a rilassare le donne e a superaregli stati ansiosi.

Una curiosità divertente riportata da Betty Dodson riguarda il periodo di ovulazione femminile e la scelta dell’abbigliamento: secondo alcune ricerche sembrerebbe, infatti, che la donna indossi i suoi abiti più vistosi ed originali durante l’ovulazione. Questo comportamento si spiegherebbe con il desiderio inconscio di attirare il maschio a sè.

Edem Fromberg, ginecolo americano, e la sociologa Naomi Wolf hanno condotto degli studi secondo cui non solo il desiderio sessuale è legato alle fasi lunari, ma anche la fertilità femminile subisce l’influenza dei cicli lunari: la luna piena favorirebbe l’ovulazione grazie alla luminosità dei suoi raggi; al contrario, la luna nuova sembrerebbe inibire la fertilità. Ora, grazie allo sviluppo di tecnologie mediche, tali condizioni fertili possono essere ricreate artificialmente così da aiutare anche nella possibilità di concepire un maschietto o una femminuccia.

Secondo Fromberg e Wolf, inoltre, indossare tacchi alti potrebbe essere negativo ai fini del piacere sessuale: la contrattura del pavimento pelvico farebbe sì che la vagina sia meno rilassata durante i rapporti sessuali, inibendo quindi la possibilità di raggiungere l’orgasmo.

Infine, secondo le teorie scientifiche d’avanguardia, bere tanta acqua favorisce l’orgasmo femminile collaborando a renderlo più intenso: avere un corpo ben idratato contribuisce al benessere di tutto il corpo, apparato sessuale compreso!

Letto 1186 volte

Lascia un commento

EDITORIALI

  • 1
  • 2