CECILIA "CECIO"

CECILIA "CECIO"

Una delle voci storiche di electoradio; Ma di cosa stiamo parlando è ormai un vero cult tra le 15enni di tutta europa, i cardinali vaticani e i pastori sardi. Solare, dolce e allo stesso tempo aggressiva, imprevedibile e cervellotica. Seguire i suoi discorsi risulta un'impresa ardua ma principalemente perchè le sue parole non hanno mai fine. Estroversa, amante delle novità, lunatica, egocentrica, sapiente bevitrice e assoluta anima della festa (“Nessuno mette Cecio in un angolo”). Attenzione solo a non mettere lo stesso abito che ha deciso di sfoggiare anche lei… leggenda narrà che abbia picchiato il suo migliore amico perché vestito anche lui da odalisca ad una festa di carnevale.La potrete ascoltare ogni giovedì su Ma di cosa stiamo parlando?

SOPRANNOME: Ceci o Cecio (il secondo di solito lo usa chi ha più confidenza)

PREGI E DIFETTI: Sono estroversa e mi piace stare in mezzo alla gente (tranne i giorni in cui ho la luna storta). Amo le novità, sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli e la routine mi annoia tantissimo. Mi piace cucinare per me ma soprattutto per gli altri (quando organizzo le cene a casa mia nessuno deve mai uscire affamato). Mi piace essere l’anima delle feste (“Nessuno mette Cecio in un angolo”).
Difetti: mi arrabbio troppo spesso e facilmente (anche se mi passa quasi subito), sono lunatica e sovente ho la testa fra le nuvole
MUSICA: Ascolto musica da prima di imparare a parlare e camminare (ho due fratelli più grandi che mi hanno permesso di acquisire una cultura musicale vastissima). Quasi ogni mio ricordo è legato ad una canzone e vorrei che nella vita reale ci fosse sempre il sottofondo musicale come nei film. Anche se devo fare solo un isolato, metto le cuffie. Il mio genere preferito è l’alternative rock (ma in generale tutte le canzoni che mi fanno scatenare)

COSA PENSANO GLI ALTRI DI TE: Francamente me ne infischio.


COSA TI PIACE DI PIU’ DI ELECTORADIO: Il fatto di avere avuto la possibilità di realizzare un sogno nel cassetto. Il fatto che quando metto le cuffie mi dimentico di tutti i problemi e non penso più a niente (se no al tema della puntata). E il fatto che non siamo solo un gruppo che fa radio. Siamo una famiglia.

Letto 3680 volte

EDITORIALI

  • 1
  • 2