VITTORIO

VITTORIO

Presidente e fondatore della Radio, regista manierista e speaker poliedrico; per tutti lui è il CAPITANO. Il suo motto, che ripete ogni 3 parole unito allo strano concetto di “ al netto di tutto”, è FARE BENE, FARE IN FRETTA! Nessuno ha mai compreso cosa voglia dire… però importante è sorridere e girarsi dall’altra parte e lui sarà felice. Veloce nel parlare e incomprensibile nei contenuti, purtroppo negato nell'uso della tecnologia, i suoi sms inviati tramite smartphone sono ancora oggi oggetto di studio da parte di molti importanti psicologi infantili, grande conoscitore di musica country e BBQ, diplomatico e pacificatore, nessuno l'ha mai visto arrabbiarsi o alzare il tono della voce, insomma un bambino texano in un corpo da dandy lampadato.

Lo potrete ascoltare in veste di regista “grillo parlante” in Disco Safari e nel Tafano.

NOME: Vittorio

SOPRANNOME: Nel corso degli anni ho sempre "ottenuto" curiosi soprannomi ma quello che resiste ancora oggi è di certo il CAPITANO. Questo a causa del mio cognome e del film USA che lo cita nel titolo: Il Mandolino del Capitano Corelli

PREGI E DIFETTI:  Io amo fare. Sono un inguaribile ed instancabile "uomo del fare", odio stare con le mani in mano, non mi troverete mai svaccato sul divano a fissare la televisione per ore e ore. Amo suonare la chitarra e cucinare, (voci di corridoio narrano che io sia abbastanza capace!), organizzare feste e viaggiare con gli amici. Adoro condividere il mio tempo con le persone a cui voglio bene, infatti, è davvero raro trovarmi da solo... forse anche perchè ho paura della solitudine. I miei principali difetti sono 3: sono sempre in ritardo, non rispondo mai al cellulare e ho la capacità di distrarmi di un bambino delle elementari.

MUSICA; Io vivo con la musica. In ogni cosa che faccio durante la giornata io ascolto sempre musica, qualsiasi genere, qualsiasi artista, la cosa importante che sia musica! Poi certo se posso scegliere il mio genere preferito è il country... i viaggi in macchina con me, infatti, sono un vero viaggio sulla R 66 o forse un vero incubo per i miei passeggere.

COSA PENSANO GLI ALTRI DI TE:  Penso in generale di essere considerato una persona onesta, solare e disponibile, forse un po snob, egocentrico e troppo diplomatica...

COSA TI PIACE DI PIU' DI ELECTORADIO: La passione e la voglia di migliorarsi che ogni speaker possiede nel proprio cuore.

Letto 3466 volte

EDITORIALI

  • 1
  • 2